Itinerario cosa vedere ad Amsterdam e dintorni in 7 giorni

Un’itinerario alla scoperta di Amsterdam e dintorni da fare a piedi e con i mezzi pubblici.

Prima di partire la mia amica Stefania, che era stata qui proprio pochi mesi prima, mi disse “Amsterdam è più una città da vivere che da visitare!”. Inizialmente non compresi bene le sue parole ma dopo essere tornata da questo splendido viaggio posso affermare che aveva pienamente ragione. A differenza infatti di altre capitali o città famose in Europa e nel mondo, ad Amsterdam non ci sono luoghi simbolici assolutamente da non perdere (come può essere la Tour Eiffel per Parigi, il Colosseo per Roma, il Big Ben per Londra, la Statua della Libertà per New York, ecc…). Il simbolo  di Amsterdam è Amsterdam stessa.

Passeggiare lungo le strade del centro attraversate dai numerosi canali; fare un giro in battello tra gli stessi   canali; sedersi al tavolino di uno dei tantissimi locali per bere una birra accompagnata da formaggi olandesi o mangiare una fetta di torta; fare un giro in bicicletta sia in città  che al parco; fare shopping in uno dei tanti negozietti tipici… Queste sono le cose che ti fanno innamorare di Amsterdam. E queste sono le stesse caratteristiche che si trovano in tutte le altre città, che trasformano il tuo viaggio in una continua sorpresa.

Amsterdam e dintorni: scheda viaggio


Spostamenti: a piedi e con mezzi pubblici
Km percorsi: con i mezzi pubblici circa 120 km. A piedi calcolate una media di 7 km al giorno
Luoghi visitati: Amsterdam, Zaanse Schans, Haarlem, Volendam e Marken
Durata: una settimana
Periodo: tutto l’anno

Amsterdam e dintorni: itinerario


Questo itinerario che vi propongo, vi permetterà di visitare Amsterdam e dintorni in 7 giorni. Visiteremo in tutto 5 città, ci muoveremo a piedi o con i mezzi di trasporto che qui sono efficientissimi e scopriremo la vera essenza di questa nazione così unica e singolare.

  • 1° giorno: arrivo ad Amsterdam e visita della città
  • 2° e 3° giorno: visita di Amsterdam
  • 4° giorno: mattinata a Zaanse Schans e serata ad Amsterdam
  • 5° giorno: Haarlem
  • 6° giorno: Volendam e Marken
  • 7° giorno: rientro

Ma vediamo nel dettaglio le singole tappe.

1°, 2° e 3° giorno Amsterdam


Rispetto ad altre capitali europee Amsterdam non è molto grande. La si riesce a girare tranquillamente in 3 giorni. Certo se volete visitare tutti i suoi numerosi ed interessanti musei allora forse vi occorreranno più giorni (e anche più soldi…). Meglio fare una seleziona e scegliere quelli che veramente vi interessano.
Come vi ho anticipato in precedenza, il modo migliore è girarla a piedi, utilizzando i tram per gli spostamenti più lunghi. Tra le tappe più importanti ci sono:

  • Piazza Dam, il cuore pulsate della città;
  • il Damrak, il canale più famoso di Amsteerdam da dove partono numerosi battelli per le gite;
  • il Bloemenmarkt, ovvero il mercato galleggiante dei fiori dove troverete i bulbi dei tulipani di tantissimi colori che potrete piantare a casa;
  • la casa di Anna Frank, lasciata esattamente come era ai tempi in cui tutta la sua famiglia si era qui rifugiata;
  • il Van Gogh Museum che raccoglie la maggior parte delle opere realizzate da questo prolifico pittore olandese;
  • Vondelpark, il cuore verde della città;
  • l’emblematico quartiere a luci rosse che ci racconta il modo ordinato e controllato con cui gli olandesi vivono il vizio;
  • il Rijksmuseum che ospita la più grande collezione di arte fiamminga:
  • il Museo Stedelijk, il museo di arte moderna. Qui si trovano opere di Picasso, Chagal, fino alla Pop Art

Sicuramente le visite che richiedono più tempo sono i musei. Attenti alle lunghe e snervanti code, che in molti  casi potete evitare acquistando on line i biglietti.

4° giorno Zaanse Schans


Zaanse Schans_04
Uno dei simboli dell’Olanda sono i mulini a vento. Se desiderate vederne tanti ed essere circondati da atmosfere fiabesche allora vi consiglio questa gita a Zaanse Schans, un piccolo villaggio-museo che si trova a circa 17 km da Amsterdam. Preparatevi ad essere catapultati in un’atmosfera completamente diversa da quella cittadina di Amsterdam, con casette di legno con le facciate verdi; numerosissimi mulini a vento; laghetti abitati da cigni, papere e animali da cortile; immense distese di prati verdi con fiori belli e rigogliosi dappertutto; un’atmosfera surreale da mondo delle favole!

Come arrivare a Zaanse Schans: dalla stazione centrale prendere il treno con destinazione Uitgeest e scendere, dopo 17 minuti di viaggio, a Koog-Zaandijk. 10 minuti di camminata a piedi e sarete arrivati.

5° giorno Haarlem


Ci vogliono appena 15 minuti di treno per raggiungere Haarlem. Questa cittadina, ad est della capitale olandese, può essere definita la “Amsterdam in miniatura”. Le atmosfere infatti sono simili: una città attraversata dai canali, tante biciclette, architettura gotica, mulini a vento, edifici antichi,  e tanti locali dove sedersi e mangiare a tutte le ore. Ma a differenza di Amsterdam qui manca il caos della città, l’atmosfera è decisamente più rilassante e ci sono molte interessanti attrazioni da visitare.

Come arrivare ad Haarlem: dalla stazione centrale prendere il treno che vi porta alla stazione di Haarmlem in circa 15 minuti. Altri 10 minuti di camminata a piedi vi porteranno fino in centro.

6° giorno Volendam e Marken


Volendam e Marken sono 2 piccoli villaggi, situati sulla costa occidentale dell’Olanda, molto caratteristici e deliziosi. Si possono raggiungere o in bus oppure, se siete particolarmente allenati, in bicicletta, seguendo una panoramica e suggestiva via ciclabile.

Volendam è un ex villaggio di pescatori, oggi molto frequentato dai turisti, ma non per questo meno affascinante. La zona più interessante è quella del porticciolo, dove si trovano ormeggiate moltissime barche, dove si affacciano moltissimi ristoranti e negozi di souvenir e dove potere passeggiare o ammirare il panorama da una delle numerose panchine.

Il villaggio di Marken si trova su una piccola isola che solo da qualche anno è stata collegata alla terra ferma con un lungo ponte. Se volete fare un’esperienza più suggestiva potete raggiungere l’isola in barca. Qui l’atmosfera più isolata si avverte, le stradine sono molto deliziose, le casette curatissime con tanto di giardinetto, fiori e panche. Un vero angolo di pace. Da visitare la fabbrica di zoccoli di legno.

Come arrivare a Volendam e Marken: dalla stazione centrale di Amsterdam potete prendere i bus 110, 312, 316 ed optare per un biglietto giornaliero che vi consente di visitare tutti i paesi della zona del Waterland.

Fotogallery


Informazioni su Giusy 93 Articoli
Nata e cresciuta a Palermo, appassionata di viaggi, fotografia e della sua terra di origine, ovvero la Sicilia. Sogna di visitare New York ed il Giappone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.