Itinerario di viaggio: cosa vedere a Milano in un giorno

Di tutte le città che ho visitato nell’appena trascorso 2018 Milano è sicuramente quella che mi ha sorpresa di più. Come tutte le persone del sud anche per me il capoluogo lombardo è sinonimo di efficienza e lavoro. Milano è la capitale industriale d’Italia, la città dove molti miei amici e parenti si sono trasferiti in cerca di un lavoro migliore, che nel 90% dei casi hanno trovato. Mai e poi mai avrei immaginato che dietro ai grattacieli, agli uffici, alla vita frenetica e allo smog si nascondesse una città così bella, interessante e ricca di cose da vedere e da fare.

Siamo stati a Milano in occasione del social brunch organizzato da Sonia Peronaci ed avendo a disposizione un solo giorno per girarla abbiamo deciso di concentrarci solo sulle attrazioni principali e di escludere anche i musei che solitamente richiedono un po’ più tempo per la visita. Il mio più grande rimpianto è non essere riuscita a vedere il Cenacolo, che va prenotato con un certo anticipo. Ma conto di rifarmi al più presto.

Spostamenti: a piedi ed in tram
Km percorsi: 6,6
Luoghi visitati: centro città
Durata: un giorno
Periodo: dicembre

Cosa vedere a Milano in un giorno: Cimitero Monumentale


Cimitero Monumentale di MilanoIl nostro tour inizia dal Cimitero Monumentale di Milano, che si trova a pochi passi dal nostro hotel, il Leonardo Hotel Milan City Center. Il Cimitero Monumentale di Milano è considerato un vero e proprio museo a cielo aperto di arte funebre. I suoi 250.000 metri quadri ospitano tombe di personaggi illustri e note famiglie della grande borghesia milanese. L’ideale sarebbe sicuramente affidarsi ad tour guidato per conoscere ed apprezzare tutti gli aspetti storici ed artistici di questo prestigioso monumento. Purtroppo non abbiamo molto tempo (anche questa è una delle cose da fare assolutamente la prossima volta) e ci limitiamo ad una visita veloce.
Il mio obiettivo principale era la tomba di Alessandro Manzoni, che si trova all’interno del Farmedio, il tempio della fama posto subito dopo l’ingresso. Credo di essere una delle pochissime persone ad avere letto volontariamente I promessi sposi e li ha amati!

Cosa vedere a Milano in un giorno: il Duomo


Duomo di MilanoUsciti dal Cimitero Monumentale raggiungiamo a piedi la stazione Garibaldi ed in pochi minuti siamo davanti al monumento più famoso di Milano: il Duomo. Questa è una tappa obbligatoria per chi vuole visitare Milano. Talmente imperdibile che è affollatissima di gente a tutte le ore del giorno! Impossibile fare una foto senza qualcuno davanti.
E’ la terza chiesa cattolica più grande al mondo, vanta ben 600 anni di storia ed ospita ben 3400 statue tra sacro e profano. Anche il Duomo meriterebbe una visita più approfondita. Si possono visitare persino le terrazze ed ammirare la città dall’alto da una prospettiva molto interessante.

Cosa vedere a Milano in un giorno: Galleria Vittorio Emanuele II


Galleria Vittorio Emanuele IIAccanto al Duomo di Milano si trova la Galleria Vittorio Emanuele II, considerato il salotto elegante della città. Qui si trovano negozi, boutique, caffetterie e ristoranti di prestigio. Di fatto collega Piazza Duomo a Piazza della Scala ed è identica alla Galleria Umberto I di Napoli.
Noi l’abbiamo visitata a pochi giorni dal Natale e l’architettura già di per sé bellissima si è impreziosita di eleganti decorazioni natalizie che l’hanno resta davvero magica. E’ una delle immagini più belle che mi sono rimaste di Milano.

Cosa vedere a Milano in un giorno: Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore


Usciti dalla Galleria Vittorio Emanuele II ammiriamo la facciata del Teatro la Scala e proseguiamo la nostra passeggiata. Ci soffermiamo un attimo lungo via Dante, che è pedonale, per ammirare alcuni artisti di strada che si esibiscono in balli acrobatici, prima di immetterci lungo Corso Magenta, dove si trova la nostra prossima tappa, ovvero la Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore.
Questa è stata la scoperta più piacevole di tutto il viaggio. Mi è stata segnalata da un mio contatto e non finirò mai di ringraziarlo per questo. La chiesa è un tripudio di affreschi cinquecenteschi ed è interamente visitabile gratuitamente grazie ai volontari del Tourign Club Italiano. Impossibile visitarla in maniera frettolosa, ogni angolo merita di essere ammirato!

Cosa vedere a Milano in un giorno: Basilica di Sant’Ambrogio


Proseguiamo il nostro cammino a piedi ed arriviamo davanti alla Basilica di Sant’Ambrogio che si trova nell’omonima piazza. Si tratta di una delle chiese più antiche di Milano, in stile romanico lombardo. Sotto l’altare, custodite nella cripta, si trovano le reliquie del santo patrono della città.
Sobria ed elegante questa chiesa ha un fascino che viene arricchito dalla luce calante della sera che la rende un vero gioiello.

Cosa vedere a Milano in un giorno: i Navigli


Cosa vedere a Milano in un giornoMa ahimé, è calata la sera, le temperature sono piuttosto basse e vicine allo zero e la fame incombe. Per questo prendiamo la metropolitana che ci porta dritti dritti ai Navigli, altra tappa imperdibile di Milano. Qui passeggiamo lungo il percorso fluviale circondati da negozi e locali dove mangiare e bere. E visto che l’orario ce lo consente, ci concediamo un bell’aperitivo con vista sui Navigli in uno dei tanti locali della zona. C’è praticamente di tutto, per tutti i gusti e per tutte le tasche: si va da selezioni gourmet a buffet dove con € 10 mangi e consumi una bibita. Non male!

La nostra serata termina nuovamente a piazza Duomo, che ammiriamo con le luci della sera e, nonostante il freddo e l’orario, c’è ancora tanta gente in giro. Milano mi ha sorpresa ed incuriosita a tal punto che devo assolutamente tornare per ammirare gli altri capolavori presenti in questa città.

Informazioni su Giusy 93 Articoli
Nata e cresciuta a Palermo, appassionata di viaggi, fotografia e della sua terra di origine, ovvero la Sicilia. Sogna di visitare New York ed il Giappone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.